Letture totali: 14468

Area: Welfare, Sociale e Casa

Ufficio: SERVIZI PER L'ABITARE - UFFICIO CASA

L'affitto a canone concordato permette di accedere a benefici e agevolazioni fiscali.

L’affitto a "canone concordato" è regolato da contratti tipo redatti in seguito ad accordo locale sottoscritto dalle associazioni dei proprietari e degli inquilini, nei quali si stabilisce un tetto massimo e minimo per il canone, regolato da parametri che tengono conto di diversi fattori, tra i quali la posizione e le caratteristiche dell’immobile. La durata del contratto (3 anni più 2 anni di rinnovo) è più breve di quella ordinaria 4+4.

Il vantaggio per l’inquilino è dato dall’entità del canone d’affitto, in genere inferiore al prezzo di mercato, e da eventuale detrazione irpef se il reddito dello stesso è inferiore a determinati importi. Il contratto concordato prevede benefici fiscali anche per il proprietario per il quale, in caso di opzione per la cedolare secca, l’imposta (IRPEF) è pari al 10% dell’intero canone percepito (anziché 21% per il contratto libero) ed è sostitutiva delle addizionali regionali e comunali nonché dell’imposta di registro e di bollo; nel caso di opzione per la tassazione ordinaria, l’imposta (IRPEF) è calcolata (con aliquote determinate in base al suo reddito complessivo) sul 66,50% del canone annuo percepito (anziché sul 95% per il contratto libero) mentre la tassa di registro è ridotta del 30%. Inoltre può beneficiare sull'abitazione e sue pertinenze limitatamente ad una unità per categoria (C/2, C/6, C/7)date in locazione, della  riduzione dell'aliquota IMU al 7,6 per mille(‰), ulteriormente ridotta al 75%, anziché un’aliquota pari al 10,2 per mille (‰) prevista per le seconde case affittate con contratti ordinari.

A CHI RIVOLGERSI: 

Servizi per L'Abitare

COSA OCCORRE:

Per ottenere informazioni in merito ci si può rivolgere direttamente all'ufficio Servizi per l'Abitare

DOCUMENTI DISPONIBILI

  •  Accordo locale 2014
  •  Allegato 1: Contratto abitativo agevolato
  •  Allegato 2: Locazione abitativa di natura transitoria
  •  Allegato 3: Locazione abitativa per studenti universitari
  •  Allegato 4: Tabella di ripertizione delle spese
  •  all 1 - planimetria microzone accordo
  •  contatti associazioni di categoria
  •  modulo richiesta IMU agevolata