Pubblicato il: 05/05/2017   
Il valore complessivo stimato dell'appalto ammonta a € 162.000,00 (IVA e contributi esclusi ai sensi di legge). Oneri della sicurezza pari a € 0,00.

Il Comune di Seregno intende affidare mediante procedura aperta l'incarico professionale relativo alla progettazione definitiva-esecutiva per la realizzazione dei lavori di demolizione e ricostruzione con ampliamento di un edificio di edilizia residenziale pubblica in via Macallè, 41, Seregno (MB).

 

 

Scadenza presentazione offerte: ore 12.00 a.m. del 09.06.2017

 

Sedute pubbliche di gara: 

I seduta pubblica di gara: ore 10.00 a.m. del 12.06.2017  c/o la sede comunale di via XXIV Maggio snc

(Servizio gare e contratti)

La I seduta pubblica di gara è rinviata alle ore 10.00 a.m. del 13.06.2017 c/o la sede comunale di Via Umberto

n. 78 - Servizio Gare e Contratti.

II seduta pubblica di gara: ore 14.30 del 15.06.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

III seduta pubblica di gara: ore 9.30 del 19.06.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

IV seduta pubblica di gara: ore 10.00 del 20.06.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

V seduta pubblica di gara: ore 10.00 del 21.06.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

VI seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 27.06.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

VII seduta pubblica di gara: ore 9,00 del 28.06.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

VIII seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 29.06.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

IX seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 11.07.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

X seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 12.07.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

XI seduta pubblica di gara: ore 15,30 del 13.07.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

XII seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 17.07.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

XIII seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 18.07.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

XIV seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 19.07.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

XV seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 26.07.2017 c/o la sede comunale di via Umberto 

(Servizio gare e contratti)

La XV seduta pubblica della gara in oggetto svoltasi in data 26.07.2017 viene sospesa alle ore 13,00.

Verrà preventivamente pubblicata la data di convocazione della prossima seduta pubblica.

 

XVI seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 05.09.2017 c/o la sede comunale di via Umberto (Servizio gare e contratti).

La XVI seduta pubblica della gara in oggetto svoltasi in data 05.09.2017 viene sospesa alle ore 13.00.

Verrà preventivamente pubblicata la data di convocazione della prossima seduta.

 

Si comunica che il giorno  12/10/2017 alle ore 17,00 presso la sede comunale di via Umberto I n.78 ( servizio Gare e Contratti) si terrà il sorteggio volto all’individuazione degli operatori che in questa fase del procedimento verranno assoggettati alla verifica delle dichiarazioni sostitutive resa dai concorrenti in fase di gara circa i requisiti di partecipazione.

Alla seduta potranno partecipare i legali rappresentanti delle imprese interessate oppure persone munite di specifica delega loro conferita dai suddetti rappresentanti legali.

 

XVIII seduta pubblica di gara: ore 10,00 del 13.11.2017 c/o la sede comunale di via Umberto (Servizio gare e contratti).

Si procederà ai sensi dell’art.11.1 del Disciplinare di gara alla apertura della Busta B “Offerta Tecnica” e alla verifica della presenza dei documenti richiesti, leggendo il solo titolo degli atti rinvenuti.

Alla seduta potranno essere presenti i legali rappresentanti degli operatori interessati o persone munite di specifica delega loro conferita dai suddetti rappresentanti legali

 

 

La XVIII seduta pubblica della gara in oggetto svoltasi in data 13.11.2017 si è chiusa alle ore 12.50.

Nella stessa si è proceduto, ai sensi dell’art.11.1 del Disciplinare di gara, alla apertura della Busta B “Offerta Tecnica” e alla verifica della presenza dei documenti richiesti, leggendo il solo titolo degli atti rinvenuti.

 

Verrà preventivamente pubblicata la data di convocazione della prossima seduta.

 

 

 

 

Atti di gara:

Determinazione di indizione gara e approvazione bando n. 285 del 21.04.2017

Progetto preliminare approvato con Determinazione dirigenziale n. 44 del 01.02.2017

Nomina della Commissione giudicatrice(vedi allegato)

Sostituzione componente della Commissione giudicatrice(vedi allegato)

Curricula dei componenti la commissione giudicatrice (vedi allegato 1 - vedi allegato 2 - vedi allegato 3)

Determinazione di ammissione ed esclusione concorrenti n. 699 del 07.11.2017

Elenco ammessi (vedi allegato)

Elenco esclusi (vedi allegato) 

 

Quesiti e risposte

In allegato il documento contenente n. 17 quesiti pervenuti sino alla data del 29.05.2017 (di seguito riportati) e relative risposte: 

  

 1) Quesito: stavo procedendo al pagamento del contributo ANAC, ma non trovo la procedura una volta inserito il CIG.

 

2)    Quesito: ai fini della dimostrazione dei requisiti richiesti punto c lett a) del disciplinare di gara, in particolare della classe E.05 OPERE EDILI da Voi richiesta, è consentita la categoria E.07 del D.m.31/10/13 n.143?

 

3)    Quesito: in riferimento alla procedura in corso, si chiede se è possibile allegare alla relazione di cui all'offerta tecnica, anche elaborati grafici e o relazioni di calcolo specialistiche.

In tal caso, si chiede quali formati di disegno utilizzare e se gli stessi non concorrono al conteggio delle facciate massime (32) della relazione tecnica di cui sopra.

 

4)    Quesito: In merito al requisito di capacità tecnica e professionale per i progettisti è richiesto l'avvenuto espletamento negli ultimi dieci anni di servizi di ingegneria e di architettura relativi a lavori appartenenti ad ognuna delle classi e categorie dei lavori cui si riferiscono i servizi da affidare ed in particolare la classe e categoria E.05 per quanto riguarda le opere edili di grado di complessità 0,65. Chiediamo se è possibile partecipare al bando con classe e categoria E.08 avendo grado di complessità 0,95

 

5)    Quesito: All'art 7, punto 5 lettera "a" del disciplinare di gara, viene indicato "I servizi di ingegneria valutabili sono quelli effettuati nel decennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, ovvero la parte di essi ultimata nello stesso periodo per il caso di servizi iniziati in epoca precedente". Nell'articolo 8 si riporta invece "Nello specifico il requisito di capacità tecnica e professionale potrà essere comprovato mediante i mezzi di prova, di cui all’Allegato XVII del Codice, attraverso le seguenti referenze:

a)  mediante certificazioni (se trattasi di servizi prestati a favore di amministrazioni o enti pubblici) o dichiarazioni (se trattasi di servizi prestati a privati), all’uopo rilasciate dagli Enti committenti atti a comprovare il possesso del requisito, relative ai servizi espletati nel periodo dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2016, per l’importo complessivo minimo richiesto nella documentazione d’appalto, complete di tipologia analitica e dettagliata, importi, periodi e luoghi di esecuzione delle singole prestazioni ed attestanti l’esecuzione a regola d’arte ed il buon esito delle stesse".

Dato che la procedura di bando risulta aperta il 05/05/2017, si chiede se un lavoro svolto nel mese di febbraio 2017 può essere usato per la dimostrazione dei requisiti in quanto secondo l'articolo 7 è possibile ma non secondo l'articolo 8.

 

6)    Quesito: Il bando a pag. 27 richiede che la Relazione tecnica e gli elaborati grafici approfondiscano "le soluzioni tecnologiche previste per la costruzione" e "Le soluzioni tecniche previste in relazione alla tipologia di utenza ...". Si chiede se sono ammesse anche modifiche alla impostazione planivolumetrica e tipologica del progetto preliminare.

 

7)    Quesito: ci chiediamo se, per il raggiungimento del requisito di 1.978.000,00 € nella categoria E.05 - Opere edili, richiesto come requisito di capacità tecnica e professionale per i progettisti, al punto C) dell’Art. 7 del disciplinare di gara, possono essere conteggiati anche incarichi di solo coordinamento alla sicurezza di fase di progettazione ed esecuzione (quindi cantieri in cui altri tecnici erano incaricati della progettazione definitiva ed esecutiva), visto che il bando prevede anche l’affidamento della sicurezza. E, in caso di risposta affermativa, che peso avrà questo tipo d’incarico rispetto a quelli di progettazione proposti, in fase di apertura della buste.

 

8)    Quesito: Nel bando di gara si specifica che, nel caso di partecipazione alla procedura come raggruppamento temporaneo, la mandataria deve possedere i requisiti di capacità tecnica e professionale nella misura del 60%. Tale percentuale minima si riferisce solo alla prestazione principale (E.05) o a tutte le prestazioni indicate? La mandataria quindi dovrà possedere solo il 60% dei requisiti nella classe E.05 o anche il 60% dei requisiti nelle classi S.03, IA.03 e IA.01? Se la mandataria possiede i requisiti nella misura del 60% nelle sole due classi E.05 e S.03 e comunque possiede gli altri requisiti (IA.01 e IA.03) in misura percentuale superiore rispetto alle mandanti, non è sufficientemente qualificata per partecipare alla procedura in qualità di mandante?

 

9)    Quesito: Le prestazioni del geologo sono state già assolte? Nel raggruppamento va prevista questa figura professionale? La sagoma planivolumetrica dell'edificio può essere variata rispetto a quella adottata nel preliminare (logicamente nel rispetto della volumetria consentita)

Le migliorie possono riguardare anche la distribuzione interna degli alloggi e la conformazione architettonica degli edifici?

 

10) Quesiti:

a)  per il raggiungimento del requisito di 1.978.000,00 € di opere edili, richiesto come capacità tecnica e professionale per i progettisti, al punto C) dell’Art. 7 del disciplinare di gara, possono essere conteggiati anche incarichi in categoria E.06 in quanto si tratta comunque di opere nel residenziale e di maggior pregio?

b) in caso di riunione temporanea di progettisti, indicate la misura minima del 60 % come requisiti che deve possedere il mandatario del raggruppamento. Il 60 % in questione si intende del totale delle categorie richieste, o solo della categoria prevalente, ovvero E.05?

c) il capogruppo, che possiede almeno il 60% della categoria E.05, può avvalersi per le altre categorie delle competenze di altri tecnici?

d) il professionista a cui fa capo la progettazione integrata di un’opera comprendente tutte e quattro le categorie da voi richieste, ma non ha firmato il progetto strutturale ed impiantistico, può avvalersi degli importi di quest’ultime categorie a dimostrazione dei requisiti richiesti?

 

11) Vorrei avere un chiarimento inerente al punto 2 dichiarazione sostitutiva del disciplinare pagina 20.
nel disciplinare viene indicata la presenza di tre moduli
1) modello 2; 2) duebis; 3) dgue;
nel caso in cui tutti i componenti di r.t.p. decidessero di presentare il dgue i tecnici indicati all'interno come soci di studi associati devono compilare anche il modello 2 bis? oppure va bene solo il modello dgue come dichiarazione sostitutiva?

 

12) Si chiede:

-          Ai fini della partecipazione alla gara la presenza del Geologo è obbligatoria? In caso affermativo se il Geologo può essere indicato come consulente dell'operatore economico partecipante oppure deve far parte necessariamente del raggruppamento temporaneo di professionisti.

-          Nel caso in cui l'operatore economico partecipante alla presente procedura sia un'associazione professionale di liberi professionisti associati con Legale Rappresentante (che possiede i poteri di rappresentanza e sottoscrizione per sé e per gli altri professionisti associati) può presentare e sottoscrivere, in quanto autorizzato, per se e per gli altri professionisti associati la documentazione richiesta ai fini della partecipazione alla seguente procedura.

 

13) Visto la Linea Guida n. 1 di attuazione del D. Lgs. 18/04/16 n. 50 recanti gli indirizzi generali sull'affidamento dei servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria" pt V. Classi, categorie e tariffe professionali pt 1 pag.17, e le precedenti: Circolare n. 417/XVIII Sess. del 04/09/2014 del Consiglio Nazionale degli Ingegneri e le Determinazioni n.5 del 27/07/2010 e n.4 del 25/02/2015 dell'ANAC e l'art. 8, comma 1 del D.M. n. 143 del 31/10/13, SI CHIEDE se per le classi e categorie richieste sono ammesse a dimostrazione dei requisiti per la Classe:
- Ic / E.05 G 0,65 l’utilizzo all'interno della stessa destinazione funzionale (ALLEGATO Z1 del D.M. N. 143 DEL 31-10-13) un grado di complessità uguale o maggiore.
E pertanto se è ammesso l’utilizzo della ex Id generica (E.04,E.07,E.09,E.10,E.12,E.13,E.16,E.19,E.21,E.22) e della ex Ic generica (E.02,E.03, E.06,E.08,E.11,E.15,E.18,E.20

 

14) All'art.15 del Disciplinare di gara sono descritti i criteri qualitativi ed in particolare i relativi sub-criteri; Al punto A) del suddetto articolo è indicato che "La relazione tecnica di progetto [...] presentata dal concorrente, anche accompagnata da elaborati grafici, dovrà approfondire i temi progettuali riportati nel progetto preliminare, tenendo conto che il progetto definitivo-esecutivo dovrà sviluppare un edificio con struttura in legno [...]"

Segue al sub criterio A1) che "Il concorrente dovrà far riferimento a quanto evidenziato nell’allegato “descrizione dei lavori e requisiti prestazionali” di cui al progetto preliminare."
Nell'allegato citato si fa riferimento ad una struttura portante in c.a. E' ammesso, secondo le previsioni di Codesta Stazione Appaltante, prevedere nella relazione tecnica di progetto da presentare, una struttura portante interamente in legno?

 

15) Per la dimostrazione del requisito di capacità tecnica di cui all'art 7 punto C sono considerati validi anche i servizi di ingegneria ovvero quei progetti ove la firma sia in capo al committente e non al tecnico incaricato? Come precisato nel comunicato ANAC del 14.12.2016 in cui al punto h) si afferma che i servizi di consulenza aventi per oggetto attività accessorie di supporto alla progettazione che non abbiano comportato la firma di elaborati progettuali, quali ad esempio le attività accessorie di supporto per la consulenza specialistica relativa agli ambiti progettuali strutturali e geotecnici. Ciò a condizione che si tratti di attività svolta nell'esercizio di una professione regolamentata per la quale è richiesta una determinata qualifica professionale e purché l’esecuzione della prestazione, in mancanza della firma di elaborati progettuali, sia documentata mediante al produzione del contratto di conferimento dell'incarico e delle relative fatture di pagamento.

 

16) Fermo restando che la mandataria debba possedere almeno il 60% dei requisiti tecnici (art 7 c del disciplinare di gara) si chiede se nella dichiarazione di impegno alla costituzione della RTI le percentuali di suddivisione delle attività tra mandataria e mandanti debbano continuare a rispettare i medesimi valori indicate per i requisiti.

 

17) Con la presente si richiede cortesemente di confermarci oppure no, che la categoria E07 verrà da voi considerata affine alla cat. E05 richiesta nel bando.