Pubblicato il: 21/12/2016   
Completata l'azione #4 («Cl@sse 2.0 un tablet per ogni alunno») del progetto «Seregno: la scuol@ è digitale» alle scuole «Manzoni»: la lettera del Sindaco Edoardo Mazza e dell'Assessore Ilaria Anna Cerqua

Carissimo/a,

siamo davvero felici di poterti consegnare questo importante strumento di studio che ti accompagnerà durante la scuola secondaria di I grado. Insieme a te, anche tutti gli altri alunni della scuola “Manzoni” riceveranno infatti un Tablet, oltre all’adesivo del progetto “Seregno, la scuol@ è digitale” e alla penna touch-screen. Questa iniziativa è stata finanziata dall’Amministrazione Comunale nella consapevolezza che la tecnologia sia ormai parte integrante delle nostre vite, sin da bambini. Spetta però a ognuno di noi - e, nel vostro caso, sotto la guida dei Vostri insegnanti e delle Vostre famiglie - mettere a frutto ciò che un tablet o un altro apparecchio informativo può davvero esprimere nel nostro processo di crescita e di apprendimento culturale.

Il simbolo del progetto che abbiamo avviato non è d’altronde casuale: il world cloud tree è l’albero di collegamento tra realtà materiale e realtà virtuale, dove la seconda non può prescindere dalla prima perché è in essa che affonda le proprie radici e da cui trae la propria linfa vitale.

Sia dunque il Tablet che ti consegniamo un’opportunità per incoraggiare la tua voglia di imparare, di affacciarti sul mondo; una modalità di studio diversa, e ci auguriamo stimolante ed efficace, che amplifichi in qualità e quantità il bagaglio di conoscenze che la scuola e la società intera contribuiscono a formare.

Ci preme, peraltro, che il concetto di strumento digitale non sia associato alla sola sfera deisocial network, per quanto oggigiorno molto diffusa e di grande interesse se ben utilizzata. Non limitiamoci, quindi, al “mi piace” o a inserire gli emoticons nei messaggi. Guardiamo invece alla tecnologia come a una straordinaria occasione di sviluppo. Immaginiamola come una bellissima e potente automobile, dove però la benzina la dobbiamo inserire noi: con la nostra intelligenza, la nostra curiosità, la nostra creatività.

Un caro augurio di buon lavoro e un affettuosissimo saluto.

       Assessore                           Sindaco

Ilaria Anna Cerqua             Edoardo Mazza