Pubblicato il: 28/12/2020   

Nella riunione del 22 dicembre la Giunta Comunale ha approvato i criteri di utilizzo e distribuzione delle risorse messe a disposizione dal Governo nazionale nell’ambito del Fondo di Solidarietà Alimentare. La quota spettante al Comune di Seregno è di euro 238.490,86. La Giunta ha deciso che 15 mila euro saranno affidati alle associazioni del Terzo Settore per famiglie già da questi seguite, mentre la restante somma (poco meno 223 mila e 500 euro), incrementata di alcune risorse provenienti da donazioni pervenute al Comune e da altre risorse di bilancio (complessivamente 31 mila euro), sarà distribuita a coloro che, avendo i requisiti, presenteranno domanda.

Le domande saranno accolte in ordine di presentazione e fino ad esaurimento fondi. I requisiti per accedere al contributo sono la regolare residenza in città, il possesso di un Isee inferiore a 15 mila euro e la condizione di grave bisogno economico.

I contributi saranno commisurati in 200 euro per nuclei familiari di 1 o 2 componenti, in 300 euro per nuclei familiari di 3, di 400 euro per nuclei di 4 componenti e di 500 euro per nuclei più numerosi. Il termine del contributo è diminuito del 30 per cento per coloro che abbiano già ricevuto altri contributi nel corso del 2020.

 

I contributi saranno corrisposti in buoni spendibili in uno di questi esercizi (secondo indicazione degli uffici comunali):

  • SPESA INTELLIGENTE SPA s.p.a (EUROSPIN);
  • MD di via Milano;
  • IPERAL;
  • ESSELUNGA;
  • UNES;
  • PRIX QUALITY.

 

Per informazioni: rivolgersi a Servizi Sociali del Comune di Seregno, via Oliveti, 17 -20831 Seregno mail: sostegnoalimentare.covid@seregno.info – tel 0362.26.34.01